Claudio Pensieri

PNL MEDICA, l'arte di comunicare salute.

SERVIZI | Corsi

Benvenuto,
Il percorso formativo che ti stai apprestando a leggere è così efficiente e così utile che la Regione Basilicata, la FIMMG (Pz) e la ASP 1 di Potenza hanno deciso di renderlo obbligatorio nella formazione dei medici di medicina generale del progetto SETAP 3.

 

Per maggiori informazioni e preventivi scrivi a: formazione@claudiopensieri.it
 

PROGRAMMA FORMATIVO IN PROGRAMMAZIONE NEURO LINGUISTICA MEDICA



Corso livello 1 – La comunicazione Medico-Paziente
Ore tot. 12

Sincronizzazione
Tecniche di comunicazione efficace
Presupposto e 5 Assunti
Lateral Eye Movements
Movimenti delle Mani, Respiro, Prossemica e predicati sensoriali dei pazienti
Registri sensoriali Primari (VAKO)

Giuramento Etico-Professionale
Qualifica ottenuta: Basic Practitioner (13 CFU)

 




Corso livello 2 – Emotività in Sanità
Ore tot. 12

Emozioni
Tecniche di gestione delle emozioni in reparto e in ambito sanitario
Submodalità per àncorare
Àncora e àncoraggio
Qualifica ottenuta: Practitioner (13 CFU)




Corso livello 3 – La Linguistica Persuasiva
Ore tot. 16

Il Linguaggio
La linguistica di precisione
Metamodello (Generalizzazioni, Cancellazioni e Distorsioni)
I sintomi linguisticamente nascosti dei pazienti

Qualifica ottenuta: Advanced Practitioner (17 CFU)
 


Da questo momento gli studenti iniziano degli incontri di coaching personale con il docente nel giorno precedente al corso.




Corso livello 4 – La comunicazione Corporea del paziente
Ore tot. 12

Neurofisiologia del cervello e aree associative
Submodalità Visive, Auditive e Cinestesiche (VAKO)
Lavorare con le esperienze traumatiche
I segreti della Comunicazione NON-VERBALE
Gesti di apprezzamento, gesti di rifiuto e scarichi di tensione
Ascoltare il corpo dei pazienti
Qualifica ottenuta: AGENT (17 CFU)

 

Lo studente acquisisce ora il titolo di "AGENT" ed ha la possibilità di iscriversi alla Associazione di professionisti in PNL e Ipnosi "HYPNL Professional"

 



Da questo momento gli studenti iniziano gli incontri di coaching tra di loro.



Corso livello 5 – PNL Terapeutica 1
Ore tot. 12
Tecnica dello SWISH Visivo
Tecnica dello SWISH Auditivo
Tecnica dello SWISH Visivo/Auditivo
Tecnica dello SCRAMBLE

Qualifica ottenuta: Basic AGENT (12 CFU)

 

Corso livello 6 – PNL Terapeutica 2
Ore tot. 12
Cambio di Convizione
Laboratorio
Sostituzione Submodale
Laboratorio

Qualifica ottenuta: Advanced AGENT (12 CFU)

 

Corso livello 7 – PNL Gruppi - Reparti - Management
Ore tot. 12
Estrapolare la Vision
Estrapolare la Mission (e la Mission Condivisa nel Team Building)
Laboratorio

Qualifica ottenuta: Basic Trainer (10 CFU)

 

Corso livello 8 – Motivare!
Ore tot. 12
Motivare il paziente
Rottura del Ghiaccio
Format di motivazione (Sintetico Cosa, Come, Se sì, etc.)
Laboratorio

Qualifica ottenuta: Trainer (10 CFU)

 

Corso livello 9 – Management
Ore tot. 16
Elementi di Management
La Quinta Disciplina (MIT - Massachusetts Institute of Technology)
Laboratorio

Qualifica ottenuta: advanced Trainer (16 CFU)

 

CORSI SPECIFICI

IL COACHING
L'incontro di coaching
Le domande di coaching
Gli obiettivi del coaching
La linguistica del coaching
Il triangolo motivazionale

 

RISTRUTTURAZIONI
Tecnica del Cinema e Scozzata: 12 h (12 CFU)
Fire e Scramble
: 12 h (12 CFU)
Doppio VK: 18 h (30 CFU)
Nuclei profondi del sé: 30 h (30 CFU)

 

MOTIVARE
Obiettivi ben formati

 

NEGOZIAZIONE

Le basi della negoziazione: 12h (12 CFU)

 

PARLARE IN PUBBLICO

Parlare in pubblico 1 - 16h (20 CFU)
Parlare in pubblico 2 - 16h (20 CFU)
Parlare in pubblico 3 - 16h (20 CFU)

 


I 6 livelli neurologici e l'Allineamento dei livelli: 20 h (21 CFU)

Time-Line ed estrapolazione della Vision e Mission dei pazienti cronici, depressi e terminali: 16 h

L'allineamento aziendale dei reparti ospedalieri e degli ambulatori MMG: 18 h

Allineamento del paziente cronico e/o terminale a Vision e Mission: 24 h

 



N.B.
Per ottenere la qualifica di HEALTH-CARE COACH è necessario che il medico, l'infermiere o il personale sanitario che ha seguito i corsi, li abbia sostenuti anche come “Tutor”.
Per diventare formatore nella disciplina dell'Health-care Coaching è necessario che l'allievo abbia frequentato i corsi come “Tutor” e come “Co-Docente”.

 



I primi 3 livelli sono gli stessi per la comunicazione medico-paziente, dopodiché il medico può specializzarsi e diventare un coach.
I livelli sono propedeutici, cioè si può accedere al corso di livello superiore solo se si è frequentato il precedente. Ogni corso pone le basi tecniche per il corso successivo.

 

Corsi per MANAGER

La Quinta Disciplina

(ore di formazione in relazione alle indicazioni temporali del Top Management)

Peter Senge direttore del Center for Organizational Learning alla Sloan School of Management del Massachusetts Institute of Technology (MIT) afferma: “le organizzazioni che eccellono (Learning Organization) sono quelle che hanno scoperto come indirizzare e valorizzare l’impegno del personale e hanno sviluppato la capacità di imparare a tutti i livelli dell’organizzazione, compreso il Top Management”.

Con la “Quinta Disciplina”, si spiega come le Learning Organization possono essere costruite. In particolare la Quinta Disciplina è un modello fondato sull’abilità di riuscire a vedere il mondo nella sua complessità per capire ciò che veramente sta alla base del cambiamento e comprendere le relazioni esistenti fra le persone e i risultati aziendali. La quinta disciplina si basa su: interiorizzazione aziendale delle altre 4 discipline, la ricerca attiva e correzione interna delle 7 incapacità, l’applicazione delle 5 leggi e l’attenzione ai 6 archetipi sistemici.

LE 4 DISCIPLINE DELLA LEADERSHIP

  1. Padronanza personale
  2. Modelli mentali
  3. Visione condivisa
  4. Apprendimento di gruppo

LE 7 INCAPACITÀ DI APPRENDERE

  1. Io sono la mia posizione
  2. Il nemico è là fuori
  3. L’illusione di farsi carico
  4. L’eccesso di concentrazione sugli eventi
  5. La parabola della rana bollita
  6. L’illusione di apprendere dagli eventi
  7. Il mito del manager

LE 5 LEGGI

  1. Guardare il sistema, non le singole parti
  2. Guardare le interrelazioni, non le catene di causa-effetto
  3. Guardare i processi, non le singole istantanee (considerare il lungo, oltre che il breve tempo)
  4. Considerare l’effetto leva
  5. Conoscere gli archetipi sistemici

I 6 ARCHETIPI SISTEMICI

  1. Retroazione di rafforzamento (escalation)
  2. Retroazione di riequilibrio (tapis roulant)
  3. Ritardo (effetto j)
  4. Crescita e insufficienza di investimenti
  5. Erosione dell’obiettivo
  6. Successo a chi ha successo

 

L'ALLINEAMENTO AZIENDALE: DAL TOP MANAGEMENT ALLE UNITA' OPERATIVE

(ore di formazione in relazione alle disponibilità temporali della Leadership e agli obiettivi del corso)

La caratteristica vincente delle aziende è la capacità di adattamento. La velocità di risposta ai cambiamenti e la capacità di modificare l’impostazione imprenditoriale dell’azienda sono ciò che permette all'azienda di eccellere nel suo settore! Certo, per raggiungere i propri obiettivi, anche economici, si richiede ai manager sanitari delle doti di leadership e management, chiarezza di obiettivi, definizione di una mission aziendale stimolante per tutti, chiarezza di valori, passione, strategie chiare e definite sia emozionalmente che razionalmente, conoscenza delle capacità acquisite o da acquisire, automatismi costruttivi ed un ambiente sano e ben organizzato.

La PNL  fornisce potentissimi strumenti utili all'allineamento aziendale. Il processo comprende l'estrapolazione della Vision aziendale e la creazione di una Mission condivisa dallo staff dirigenziale. Incontri personali con i singoli membri saranno ciò che permetterà l'allineamento dell'azienda. Ognuno inizierà a tirare verso il macro-obiettivo aziendale, al cui interno potrà raggiungere anche i suoi obiettivi personali.

Un'azienda allineata si presenta quindi come un gruppo musicale che suona in perfetta armonia, in cui ognuno fa la sua parte per un obiettivo condiviso che è la canzone stessa. Cosa accadrebbe se ogni membro del gruppo suonasse contemporaneamente un “pezzo” diverso? Sarebbe una gran confusione, esattamente come lo è un'azienda che non ha un suo allineamento. Se invece l'azienda è allineata sarà esattamente come una slitta che ha un “turbo” che le permetterà di raggiungere la propria meta molto più velocemente delle altre, sarà un'orchestra che suona armoniosamente una bellissima canzone.

Il primo passo per allineare un’azienda è avere una mission condivisa con il personale operativo. Un’aderenza agli intenti aziendali sia a livello cognitivo che emotivo.

Il secondo passo per allineare un’azienda consiste nel rendere congruenti i pensieri con le azioni.

Lavorare sui valori e sulle credenze delle persone permette di identificare le spinte emotive e capire ciò che i dipendenti si aspettano da se stessi e dalla struttura.

Il terzo passo per allineare un reparto, un’azienda, o semplicemente un gruppo di lavoro consiste nell’identificare le “capacità” che quei dipendenti devono possedere o che devono acquisire. Insieme alle capacità, per cambiare i comportamenti delle persone, è necessario identificare anche le azioni e gli automatismi che essi vogliono/devono avere sul luogo di lavoro.

I riferimenti manageriali/aziendali da cui deriva il progetto sono del mondo del business ed in particolare derivano da Robert Dilts, con la sua piramide dei “livelli logici”.